Siamo partiti verso la Valle Aurina pieni di aspettative, di speranze e (perché no?) anche di preoccupazioni visto il numero di partecipanti (50 ragazzi/e) tra cui tanti “piccoli” alla loro prima esperienza di questo genere.
Ma è bastato poco per capire che sarebbe stata una bella settimana. Favoriti dal bel tempo abbiamo trascorso giornate meravigliose scandite dai momenti di preghiera vissuti insieme, dalle camminate in alta montagna da parte del gruppo dei grandi, dalle escursioni più tranquille (ma per questo non meno impegnative) del gruppo dei più piccoli.
Abbiamo giocato e cantato, abbiamo sofferto (quante vesciche!!) ma anche gioito… insomma un insieme di emozioni che sono difficili da riassumere in poche righe: è la magia del campeggio, impossibile da descrivere perché i campeggi vanno innanzitutto VISSUTI.
E allora grazie a chi ci ha permesso di vivere S. Giovanni 2018: alle famiglie che ci hanno affidato i propri figli, a don Fernando che ha trascorso una giornata in mezzo a noi e infine a Colui che ha protetto i nostri passi.
Grazie o Signore per il dono di questo campeggio!


 

Giornata di “riposo” oggi qui in Valle Aurina: niente escursioni ma un giovedì di tornei a casa. Per i più piccoli un torneo a squadre con tante prove da superare, per i più grandi invece due tornei di beach volley nei due campi dietro la casa.
Domani, ultimo giorno pieno di campeggio, avremo un’escursione al mattino e poi rientro nel primo pomeriggio per cercare di ricomporre le valigie (operazione tutt’altro che facile) in vista della partenza.

 

Continua il bel tempo in Valle Aurina e continuano le escursioni per i nostri ragazzi. Per il gruppo dei più piccoli un bel giro partendo da casa,  per i più grandi invece il giro più impegnativo della vacanza. Dopo aver raggiunto Casere in auto e con l'autobus, a 1.600 m.s.l.m., si sono incamminati per raggiungere il rifugio Tridentina a 2.441 m.s.l.m.. Un giro bello tosto che però ha regalato bellissime emozioni e panorami mozzafiato.
La serata è stata conclusa, come sempre, con giochi e tante canzoni insieme all'aperto, approfittando della bella serata.

Oggi è stata una giornata particolare qui in campeggio: don Fernando è venuto a farci visita e si è intrattenuto con i ragazzi più grandi per una mattinata di riflessioni.
Per i più piccoli invece, escursione al rifugio Bizat: è stata una bella faticata ma ne è valsa la pena, perché abbiamo potuto fare tanti giochi nel bosco vicino al rifugio.

Alla sera il don ci ha regalato una bella Messa all'aperto prima di ritornare dai ragazzi di S. Ilario, in campeggio in Cadore.

 

 

Oggi primo giorno di campeggio vero, con l’escursione al lago di Chiusetta per i più grandi e al parco dei dinosauri per i più piccoli. Una bella faticata per i più grandi, ma una bella soddisfazione una volta arrivati al lago, mentre per i ragazzi delle elementari e della prima media una giornata di divertimento.

E per finire bene la giornata, grigliata in giardino con la presenza di don Fernando!

 

Piccoli



Grandi


Cena


Colpiscono sempre le immagini di disastri ambientali o dell’inquinamento causato dall’uomo: fabbriche che scaricano in atmosfera o nell’acqua sostanze nocive, navi che perdono petrolio in mare, “isole” di plastica che galleggiano in mezzo all’oceano... E siamo sempre pronti a scandalizzarci per questo, sempre pronti ad indignarci per le responsabilità degli altri, di chi sporca, di chi inquina...

Noi però cosa facciamo? Come ci comportiamo tutti i giorni?

Ieri, come ogni anno, un manipolo di volontari/volonterosi guidato dal nostro “direttore dei lavori” John Bruno, ha provveduto alla manutenzione straordinaria del verde dell’oratorio. Potatura annuale della siepe a cui si sono aggiunti il taglio del prato e le pulizie generali per avere sempre degli spazi esterni puliti e decorosi.

Una bella novità di quest’anno è stata la partecipazione di alcuni ragazzi delle superiori che hanno dato un contributo importante e ci hanno consentito di terminare i lvaori già alle 11:00.

Un grazie a tutti per l’aiuto!
Un ringraziamento particolare ad Andrea Nobili, sempre disponibile con carro e trattore per aiutarci a potare la siepe e per portare le potature in discarica.

 

Domenica scorsa, 08 luglio, si è svolta l’ultima escursione dell’iniziativa #precamp,  con meta il monte Marmagna e poi giù al Lago Santo Parmense.
Si concludono così i giri #precamp di quest'anno.

Chissà se si riuscirà a fare un giro #postcamp...

 

 

 

Anche la seconda settimana di GREST se n'è andata, volata come la prima nonostante quest'anno l'oratorio estivo abbia richiesto una bella dose di impegno fra l'organizzazione di giochi ed attività e la presenza in oratorio dalle 8 alle 17.30. E senza considerare le due gite!
I giorni sono davvero passati in fretta, abbiamo vissuto due settimane dense di divertimento, sorrisi, stupore (soprattutto in occasione delle gite) e giochi con i nostri bimbi. Una bella esperienza resa possibile dal grande impegno di tutti, a partire dai nostri giovani animatori che hanno svolto un bellissimo e prezioso servizio, e dall'altrettanto preziosa collaborazione con l'oratorio di S. Ilario. In particolare un ringraziamento vorremmo rivolgerlo ad Ando e Mattia per il supporto e la condivisione di questo percorso.

#cisonoanchio

 

Lunedì  (laboratorio al mattino e gli attesissimi giochi con l'acqua al pomeriggio)

 

Mercoledì  (gita al parco di Cervia)

 

Venerdì  (laboratorio al mattino e caccia al tesoro al pomeriggio)

 

 

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.