Ricerca avanzata
Foglio della Settimana
il segno
Inventori di strade

RISCALDAMENTO GLOBALE. Vivere in un pianeta che cambia


Lunedì 26 febbraio 2018 alle ore 21, presso il Centro Culturale Mavarta (Via Piave 2, Sant’Ilario d’Enza), si terrà l’ultimo dei cinque eventi pubblici organizzati dagli Inventori di Strade nei mesi di gennaio e febbraio 2018.

Tema dell’incontro sarà:

RISCALDAMENTO GLOBALE

Vivere in un pianeta che cambia


Quasi nessuno mette più in discussione che il clima del Pianeta Terra stia cambiando, ma c’è chi non crede che il principale responsabile del cambiamento sia Homo Sapiens. Chi ha ragione? L’uomo sta davvero alterando il bilancio energetico della Terra? E si può ancora fare qualcosa per invertire questa tendenza?

Relatore sarà il Prof. Francesco Giusiano, fisico, docente dell’Università di Parma.

Fine vita e testamento biologico


Lunedì 12 febbraio 2018 alle ore 21, presso il Piccolo Teatro in Piazza (Piazza IV Novembre, Sant’Ilario d’Enza), si terrà il quarto dei cinque eventi pubblici organizzati dagli Inventori di Strade nei mesi di gennaio e febbraio 2018.


Tema dell’incontro sarà:

FINE VITA E TESTAMENTO BIOLOGICO


La conferenza intende analizzare il testamento biologico all’interno del più generale tema del fine vita. Verranno evidenziati aspetti positivi e criticità di questo strumento, focalizzando l’attenzione su aspetti specifici, quali la sospensione dei trattamenti, con particolare attenzione a quelli di sostegno vitale.

Relatore sarà il Prof. Mario Picozzi, Professore associato presso il Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita (DBSV) dell’Università degli Studi dell’Insubria.


Ritiri di Quaresima

Ritiri di Quaresima

Catechismo e formazione


Lunedì 5 febbraio 2018 alle ore 21, presso la Sala Jacco della Parrocchia di Sant’Eulalia (Sant’Ilario d’Enza), si terrà il terzo dei cinque eventi pubblici organizzati dagli Inventori di Strade nei mesi di gennaio e febbraio 2018.

Tema dell’incontro sarà:

CATECHISMO E FORMAZIONE
Gli esiti dell’indagine conoscitiva condotta nel 2017 nella parrocchia di Sant’Eulalia.

Relatore sarà Alessandro Bizzarri (Parrocchia Sant’Eulalia in Sant’Ilario d’Enza).


Parroco, laici e Consiglio pastorale

Riflessione di don Fernando

Il rapporto tra preti e laici
Tanti laici delle nostre parrocchie sempre più s’accorgano del sovraccarico di lavoro pastorale che grava sulle spalle dei loro preti. E a testimonianza di questo, stanno certe scene non proprio belle: alludo a quando certi miei confratelli non sentono la sveglia al mattino o che per stanchezza trattano un pò duramente la gente o che s’addormentano durante la predica del prete che presiede la celebrazione o che crollano dalla stanchezza mentre ascoltano le Confessioni o che si dimenticano di appuntamenti importanti pur avendoli scritti in agenda, ecc. Mi vien da chiedere accoratamente: cari laici, vigilate amorosamente su vostri preti!

- Vigilate su noi preti perché riusciamo a mantenerci grati al Signore per la magnifica vocazione ricevuta e per tutti coloro che ci aiutano a mantenerla viva.

- Vigilate su noi preti perché il gruppo dei più stretti collaboratori non finisca per essere così stabile e vincolante da diventare uno schermo che ci impedisce di vedere il resto della comunità e di percepirne gli umori.

- Vigilate su noi preti affinché chiunque lo desideri, riesca ad incontrarci liberamente senza il filtro o l’impedimento di qualche collaboratore.

- Vigilate su noi preti affinché avendo scelto di servire il Signore, non diventiamo servitori di nessun altro padrone, memori di quanto disse Gesù: non si possono servire 2 padroni (Mt.6, 24).

- Vigilate su noi preti affinché nel dare un incarico a questo e a quello non siamo condizionati e che non capiti che la persona da noi scelta trasformi il suo incarico in un potere anziché in un servizio.

Leggi tutto...

L’Universo complesso


Lunedì 29 gennaio 2018 alle ore 21, presso il Centro Culturale Mavarta (Via Piave 2, Sant’Ilario d’Enza), si terrà il secondo dei cinque eventi pubblici organizzati dagli Inventori di Strade nei mesi di gennaio e febbraio del nuovo anno.

Tema dell’incontro sarà:

L’UNIVERSO COMPLESSO

Una passeggiata al confine tra ordine e caos


L’incontro sarà un viaggio alla scoperta delle leggi che regolano l’emergere della complessità nel mondo fisico, biologico e sociale, ma anche l’occasione per scoprire cos’hanno in comune i terremoti, gli ingorghi stradali e il comportamento dei tifosi in uno stadio e per capire se davvero il batter d’ali di una farfalla in Brasile può provocare un tornado in Texas.

Relatore sarà il Dott. Davide Bettati, fisico, laureato presso l’Università di Parma.


Vivat Matilda!


Vivat Matilda!
Domenica 28 gennaio alle ore 15:30 presso il Piccolo Teatro in Piazza
, la Caritas “Madre Teresa” di S. Ilario d’Enza presenta “Vivat Matilda!”, un musical scritto e diretto da Gianfranco Boretti e Claudio Lacava, con la collaborazione di Giuseppe Corradini. A portarlo in scena le compagnie “Muse & musical”, “Quid’ Puianell” e “Danzatori per caso”.

Matilde di Canossa è indubbiamente una delle figure femminili più carismatiche del Medioevo; in questo spettacolo vengono messi in risalto i risvolti intimi e l’umana fragilità della Grancontessa; un diario, in alcuni momenti emozionante, in altri, invece, ironico, grazie al racconto delle vicende matildiche da parte del popolo canusino che reciterà in dialetto reggiano.

Ingresso ad offerta libera, il ricavato andrà a favore del progetto “Bimbi in cammino” per l’acquisto di scarpe.







Crisi della democrazia?


Lunedì 15 gennaio 2018 alle ore 21, presso il Piccolo Teatro in Piazza (Piazza IV Novembre, Sant’Ilario d’Enza), si terrà il primo dei cinque eventi pubblici organizzati dagli Inventori di Strade nei mesi di gennaio e febbraio del nuovo anno.

Tema dell’incontro sarà:

CRISI DELLA DEMOCRAZIA?
Ad un mondo nuovo serve una nuova scienza politica

Relatore sarà il Prof. Damiano Palano, Professore ordinario di Filosofia politica presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e Direttore del Dipartimento di Scienze politiche dell’Università Cattolica dal novembre 201

Tutti i dettagli sono visibili cliccando su questo LINK.

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2018


MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
PER LA GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO 2018
[14 gennaio 2018]
“Accogliere, proteggere, promuovere e integrare
i migranti e i rifugiati”
 

Cari fratelli e sorelle!

«Il forestiero dimorante fra voi lo tratterete come colui che è nato fra voi; tu l’amerai come te stesso perché anche voi siete stati forestieri in terra d’Egitto. Io sono il Signore, vostro Dio» (Lv 19,34).

Durante i miei primi anni di pontificato ho ripetutamente espresso speciale preoccupazione per la triste situazione di tanti migranti e rifugiati che fuggono dalle guerre, dalle persecuzioni, dai disastri naturali e dalla povertà. Si tratta indubbiamente di un “segno dei tempi” che ho cercato di leggere, invocando la luce dello Spirito Santo sin dalla mia visita a Lampedusa l’8 luglio 2013. Nell’istituire il nuovo Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, ho voluto che una sezione speciale, posta ad tempus sotto la mia diretta guida, esprimesse la sollecitudine della Chiesa verso i migranti, gli sfollati, i rifugiati e le vittime della tratta.

Ogni forestiero che bussa alla nostra porta è un’occasione di incontro con Gesù Cristo, il quale si identifica con lo straniero accolto o rifiutato di ogni epoca (cfr Mt 25,35.43). Il Signore affida all’amore materno della Chiesa ogni essere umano costretto a lasciare la propria patria alla ricerca di un futuro migliore.[1] Tale sollecitudine deve esprimersi concretamente in ogni tappa dell’esperienza migratoria: dalla partenza al viaggio, dall’arrivo al ritorno. E’ una grande responsabilità che la Chiesa intende condividere con tutti i credenti e gli uomini e le donne di buona volontà, i quali sono chiamati a rispondere alle numerose sfide poste dalle migrazioni contemporanee con generosità, alacrità, saggezza e lungimiranza, ciascuno secondo le proprie possibilità.

Al riguardo, desidero riaffermare che «la nostra comune risposta si potrebbe articolare attorno a quattro verbi fondati sui principi della dottrina della Chiesa: accogliere, proteggere, promuovere e integrare».[2]

Leggi tutto...

Festa della Santa Famiglia

Carissimo/a,
il vangelo della Festa della Santa Famiglia di quest’anno ci propone l’intreccio di tre generazioni, Gesù, Giuseppe e Maria, Simeone e Anna: “È un momento semplice ma ricco di profezia: l’incontro tra due giovani sposi pieni di gioia e di fede per le grazie del Signore; e due anziani anch’essi pieni di gioia e di fede per l’azione dello Spirito. Chi li fa incontrare? Gesù. Gesù li fa incontrare: i giovani e gli anziani. Gesù è Colui che avvicina le generazioni. E’ la fonte di quell’amore che unisce le famiglie e le persone, vincendo ogni diffidenza, ogni isolamento, ogni lontananza.” (dall’Angelus di domenica 28 dicembre 2014).
 
Anche noi dopo aver celebrato la nascita di Gesù, siamo invitati con le nostre famiglie ad accogliere tra le braccia questo Dio che si fa carne per noi. E sarà bello farlo insieme con le famiglie della nostra Diocesi SABATO 30 DICEMBRE alle ore 17.00 in Cattedrale, sposi, bambini e nonni.
 
Accogliere Gesù, ascoltarlo, parlare con Lui, custodirlo, proteggerlo, crescere con Lui; e così migliorare il mondo: accogliere Dio nella vita di tutti i giorni, in quella quotidianità che non è banalità, ma gioioso servizio per scorgere con benevolenza la crescita della famiglia e dei propri figli. Tornare alle nostre case, come Maria e Giuseppe fecero ritorno a Nazareth, a capire un po’ alla volta come il Padre ci chiede di essere luce per gli altri, sperimentando la sua fedeltà e la sua provvidenza.
 
Auguri di un Santo Natale                                                                     
L’équipe di Pastorale Familiare

Login Form

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014, il titolare del presente sito, fornisce agli utenti del sito www.parrocchiadicalerno.it alcune informazioni relative ai cookie utilizzati.

Cosa sono i cookie
Un “cookie” è un piccolo file di testo creato sul computer dell’utente al momento in cui questo accede ad un determinato sito, con lo scopo di immagazzinare e trasportare informazioni. I cookie sono inviati da un server web (che è il computer sul quale è in esecuzione il sito web visitato) al browser dell’utente (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, ecc.) e memorizzati sul computer di quest’ultimo; vengono, quindi, re-inviati al sito web al momento delle visite successive.
Nel corso della navigazione l’utente potrebbe ricevere sul suo terminale anche cookie di siti diversi (c.d. cookies di “terze parti”), impostati direttamente da gestori di detti siti web e utilizzati per le finalità e secondo le modalità da questi definiti.


Tipologie di cookie utilizzate dal presente sito

Cookie del Titolare
Il sito www.parrocchiadicalerno.it utilizza solo cookie tecnici, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato.
Più precisamente il sito utilizza cookie di tipo numerico, composto da un id che identifica l'utente e da una chiave che certifica che l'utente appartenga al nostro database. Il cookie non ha scadenza quindi può essere cancellato manualmente dall'utente oppure automaticamente a seconda delle impostazioni del browser.
In assenza di tali cookie, il sito web non potrebbe funzionare correttamente.

Cookie di terze parti
Attraverso il sito www.parrocchiadicalerno.it sono installati alcuni cookie di terze parti, anche profilanti, che si attivano cliccando “accetta” sul banner.
Si riportano nel dettaglio i singoli cookie di terze parti, nonché i link attraverso i quali l’utente può ricevere maggiori informazioni e richiedere la disattivazione dei cookie.
Google Analytics
Il Sito utilizza Google Analytics. Si tratta di un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”) che utilizza dei cookie che vengono depositati sul computer dell’utente per consentire analisi statistiche in forma aggregata in ordine all’utilizzo del sito web visitato.
I Dati generati da Google Analytics sono conservati da Google così come indicato nella Informativa reperibile al seguente link https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage
Per consultare l’informativa privacy della società Google Inc., titolare autonomo del trattamento dei dati relativi al servizio Google Analytics, si rinvia al sito Internet http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html
__ga
Questo cookie è di Google Analytics, quindi di terze parti ed è persistente. È usato per distinguere utente e sessione. Il cookie viene aggiornato ogni volta che i dati vengono inviati a Google Analytics.
__gat
Questo cookie è di Google Analytics, quindi di terze parti ed è persistente. È utilizzato per gestire le richieste effettuate al servizio di Google Analytics.
Google Maps
Il Sito utilizza Google Maps.Si tratta di un servizio fornito da Google Inc. (“Google”) che utilizza dei cookie installati dal modulo Google Maps utilizzato per l'inclusione delle mappe nella pagina.
APISID, HSID, NID, PREF, SAPISID, SID, SSID__utma, __utmb, __utmt, __utmt_super, __utmz, _ga, _gat, _gat_ta, _gat_tw, PAIDCONTENT, WMC, GAPS
Queste cookie sono di Google Maps, quindi di terze parti e sono persistenti. Sono installati dal modulo Google Maps utilizzato per l'inclusione delle mappe nella pagina.

Pulsanti di social network
I Social buttons sono quei particolari “pulsanti” presenti sul sito che raffigurano le icone di social network (esempio, Facebook e Twitter) e consentono agli utenti che stanno navigando di interagire con un “click” direttamente con le piattaforme social.
I social buttons utilizzati dal sito; sono dei link che rinviano agli account del Titolare sui social network raffigurati. Tramite l’utilizzo di tali pulsanti non sono pertanto installati sul sito cookie di terze parti. Si riportano comunque i link ove l’utente può prendere visione dell’informativa privacy relativa alla gestione dei dati da parte dei Social cui i pulsanti rinviano.
https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter#
https://www.facebook.com/help/cookies


Modalità  del trattamento
Il trattamento viene effettuato con strumenti automatizzati dal Titolare. Non viene effettuata alcuna diffusione o comunicazione.

Conferimento dei dati
Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi che comportano l’installazione di cookie.
L’interessato può quindi evitare l’installazione dei cookie mantenendo il banner (astenendosi quindi dal chiuderlo cliccando sul tasto “Approvo”), nonché  attraverso le apposite funzioni disponibili sul proprio browser.

Disabilitazione dei cookie
Fermo restando quanto sopra indicato in ordine ai cookie strettamente necessari alla navigazione, l’utente può eliminare gli altri cookie attraverso la funzionalità a tal fine messa a disposizione dal Titolare tramite la presente informativa oppure direttamente tramite il proprio browser.
Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti.
Apple Safari
Microsoft Windows Explorer
Google Chrome 
Mozilla Firefox 


La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”

Per avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente si rinvia al link: www.youronlinechoices.com/it/letuescelte
Nota: i cookies di terze parti possono cambiare nome, aumentare o diminuire di numero in qualsiasi momento e senza preavviso da parte del fornitore terzo.

Modifiche alla presente informativa
La presente informativa potrebbe essere soggetta a modifiche nel tempo (ad esempio variazioni alle normative, oppure all’introduzione di nuovi servizi offerti dal presente sito) pertanto invitiamo gli utenti a verificare le modifiche consultando periodicamente questa pagina.

Ultimo aggiornamento informativa: 28 Maggio 2015.


Diritti dell’interessato
L’interessato potrà far valere in ogni momento, rivolgendosi al titolare del trattamento tramite l’invio di una mail all’indirizzo: info@parrocchiadicalerno.it, i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, che di seguito si riporta testualmente.

Art. 7 D. Lgs. 196/2003
1.L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2.L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:
a) dell’origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3.L’interessato ha diritto di ottenere:
a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.